lunedì 17 settembre 2012

Caponata di melanzane


Il piatto di oggi è la caponata di melanzane e come molti di voi sapranno si tratta di un piatto tipicamente siciliano, anche se è diffuso in tutto il Mediterraneo.
Di questo piatto esistono diverse varianti e anche sulle origini di questa preparazione ci sono diverse interpretazioni. Analizzando l'etimologia della parola caponata, questa sembrerebbe derivare da "capone", nome con cui si definisce in alcune zone della Sicilia un pesce chiamato lampuga, molto pregiato e un tempo consumato dall'aristocrazia proprio con la salsa agrodolce tipica della caponata. Visto che il popolo non poteva permettersi il lusso di consumare il pesce pensò bene di sostituirlo con le certamente più economiche melanzane. E così è arrivato fino a noi un piatto strepitoso che nelle diverse città dell'Isola assume una sua caratteristica particolare. Nella versione agrigentina, ad esempio, troviamo accanto alle melanzane anche i peperoni arramascati (ovvero i meglio noti friggitelli). A Messina, invece, si usa il pomodoro intero (meglio se pomodorino) e così le verdure assumono dei colori ancora più vividi. Insomma, in qualunque versione la prepariate, la caponata merita di essere assaggiata.
Con questa ricetta in omaggio alla mia splendida isola, partecipo al contest di In cucina con Gioia "La Sicilia in tavola"



Ingredienti per 4 persone
2 Melanzane
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di uvetta
1 cucchiaio di capperi
olive verdi
1 cuore di sedano con le foglie
3 dl di salsa di pomodoro
½ cipolla
1 ciuffo di basilico
olio extravergine d’oliva
aceto bianco
zucchero
olio di semi
sale, pepe

Preparazione
Lavate le melanzane e tagliatele a cubetti. Ponetele in un colapasta, cospargetele di sale grosso e lasciatele riposare per circa 1 ora, affinché perdano l’acqua di vegetazione.
Asciugatele e friggetele in abbondante olio di semi caldo; poi, sgocciolatele e ponetele su carta assorbente.
Fate appassire nell’olio extravergine d’oliva un trito di cipolla e sedano in un tegame. Aggiungete i pinoli, l’uvetta, i capperi, le olive e dopo pochi minuti, la salsa di pomodoro. Salate, pepate, profumate con le foglie di basilico spezzettate e cuocete dolcemente per una decina di minuti.
Incorporate ½ bicchiere di aceto dolcificato con 1 cucchiaio di zucchero e fate parzialmente evaporare. Unite, quindi, le melanzane, rigirate e spegnete la fiamma.
Servite la caponata ben fredda



5 commenti:

  1. Buonissima,bella ricetta e fantastica presentazione!

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio per la ricetta Roberta. Un classico della cucina siciliana a cui io, lo confesso, non so mai dire di no ;-)

    RispondiElimina
  3. Buonissima. Mi piace molto e tu l'hai presentata molto bene. Auguri per il contest. Ciao.

    RispondiElimina
  4. che ricettina e bella la melanzana ripiena..
    baci

    RispondiElimina