martedì 24 marzo 2015

Samosa e pane Naan


I samosa, molto conosciuti in India e Pakistan, sono dei deliziosi antipasti a forma di fagottini ripieni di vedere piccanti. Consistono generalmente in un guscio triangolare (a volte anche semilunare o tetraedrico)di pasta di farina, fritto o al forno, farcito principalmente con patate, cipolle, piselli, lenticchie, formaggio, carne di manzo o pollo e varie spezie. Si accompagna spesso con dei chutney di tamarindo, ma io ho optato per una deliziosa salsa agrodolce
ed ho rivisitato la ricetta utilizzando al posto dell'impasto a base di farina, delle cialde di riso e il risultato è stato davvero delizioso. Il pane Naan è anch'esso un tipico piatto indiano e pakistano e trovo che si sposi perfettamente con i Samosa

Ingredienti
Cialde di riso
Per la farcitura:
4 patate di media grandezza
160 gr di piselli
1 cipolla
1 peperoncino verde fresco
1 cucchiaio di zenzero
1 cucchiaio di semi di coriandolo
1 cucchiaio di semi di cumino
1 cucchiaio di Garam Masala
un pizzico di peperoncino
2 cucchiai di succo di limone
olio di semi di arachidi per friggere
Per il pane Naan:
250 g di farina 00
150 ml di acqua tiepida
2 cucchiai di olio
2 cucchiai di yogurt bianco intero ( alternativa yogurt greco)
1 cucchiaino di zucchero
1/2 panetto di lievito di birra
1 pizzico di sale
1 pizzico di bicarbonato
20 g burro (Ghee in India) a temperatura ambiente per condire il naan in superfice




Preparazione

1. Sbucciate le patate e la cipolla e tagliate le prime a dadini e la cipolla a cubetti. Fate rosolare in una padella con poco olio
2. Aggiungete lo zenzero, il peperoncino verde tritato, i piselli e 5 cucchiai di acqua. Coprite e lasciate cuocere a fuoco moderato per 10 minuti
3. Unite coriandolo, cumino, Gran Masala, peperoncino rosso in polvere, succo di limone, salate e lasciate cuocere altri 5 minuti. Togliete dal fuoco e lasciate freddare
4. Prendete una ciotola con l'acqua e immergetevi per pochi minuti le cialde di riso di modo che si ammorbidiscano
5. Su ogni cialda stendete una cucchiaiata di ripieno e richiudete i bordi
6. Friggete i Samosa rigirandoli da entrambe i lati e servite ben caldi
7. Per il pane: in una ciotola capiente mescolate il lievito di birra, lo zucchero e 150 ml di acqua tiepida
8. Aggiungete metà della farina e lavorare l’impasto per 5 minuti
9. Aggiungete all’impasto lo yogurt, il bicarbonato, il resto della farina e l’ olio
10.Lasciate riposare coperto con un telo di cotone per due ore finchè la pasta raddoppi
11.Dividere l’ impasto in 6-8 parti uguali
12.Riscaldate una padella di ghisa antiaderente e stendete l'impasto il più sottile possibile in modo che in cottura si formino le bolle
13.Cuoceteli tre minuti per lato e serviteli cosparsi di burro a temperatura ambiente







lunedì 16 marzo 2015

Millefoglie di mele con gelatina al brandy


Oggi ho voluto preparare un dessert alle mele un po' insolito. Non volevo preparare la solita apple pie o torte varie, ma volevo un dessert fresco, leggero e accattivante e allora mi è venuta l'idea di preparare una millefoglie un po' insolita con una bavarese di mele e una gelatina al brandy


Ingredienti
2 mele varietà Pinova Val Venosta
30 gr di zucchero di canna
1 confezione di yogurt greco
120 ml di acqua
10 gr di gelatina in fogli
7 ml di succo di limone
380 gr di zucchero semolato
25 gr di burro
salsa di mele

Preparazione

1. Private le mele della buccia e del torsolo, tagliatele a cubetti e passatele al mixer in modo da ottenere il succo che servirà per la preparazione della bavarese.
2. In un pentolino fate sciogliere lo zucchero nell'acqua, unite il succo di mela e di limone e portate a bollore. Aggiungete la gelatina e mescolate in modo da scioglierla completamente. Quando avrà raggiunto i 37 gradi unite lo yogurt greco, mescolate e mettete in frigo a solidificare all'interno di una tasca da pasticcere
3. Preparate le mele essiccate: tagliatele a fettine sottilissime con una mandolina. Preparate uno sciroppo con 250 ml d'acqua e lo zucchero semolato. Passate le mele nello sciroppo per pochi secondi e scolatele con un mestolo forato. Stendetele su una teglia su cui avrete sistemato della carta forno e passatele in forno dopo averle spennellate di burro fuso e zucchero di canna. Infornatele a 120 gradi per 1 ora e fatele freddare
4. Per la gelatina: fate sciogliere tre fogli di gelatina in poco brandy e mescolatelo ancora caldo a una tazza di salsa di mele. Mescolate velocemente e mettete subito in frigo a solidificare
4. Disponete su un piatto una parte di bavarese alla mela, sopra adagiatevi un primo foglio di mela croccante e proseguite in questo modo fino ad ottenere almeno 3 o 4 strati. Completate con un cucchiaio di salsa di mele e una querelle di gelatina di mele




Curry di mele, pollo e carciofi croccanti


Ingredienti
2 mele Pinova Val Venosta
400 gr di petto di pollo
50 ml di latte di cocco
30 gr di burro
300 ml di brodo vegetale caldo
1 spicchio d'aglio
1 cipolla gialla
1 cucchiaio di farina
4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
1 foglia di alloro
1 cucchiaio di curry
1 cucchiai di timo fresco
1/2 bicchiere di vino bianco
sale
pepe

Preparazione
1. Tagliate il petto di pollo a cubetti e infarinatelo leggermente
2. Mondate la cipolla e tritatela finemente, fatela rosolare in un wak o un tegame antiaderente insieme a uno spicchio d'aglio e all'olio extravergine d'oliva
3. Quando la cipolla diventerà trasparente, unite i bocconcini di pollo e fateli rosolare per qualche minuto. Sfumate col vino e lasciate evaporare a fiamma alta
4. Abbassate di nuovo la fiamma e unite il curry, la foglia di alloro, il latte di cocco e il brodo caldo. Fate cuocere all'incirca per 15 minuti, mescolando ogni tanto
5. Intanto prendete le mele e privatele del torsolo. Tagliatele a spicchi piuttosto grossi. Fate rosolare gli spicchi di mela in una padella antiaderente col burro per 5 minuti, quindi unitele al pollo e mescolate
6. Lasciate insaporire qualche minuto. Intanto, prendete i carciofi e dopo averli puliti tagliateli a giuliane e saltateli a fuoco vivo per qualche minuto
7. Servite il piatto ben caldo con sopra i carciofi croccanti







Applesauce


Oggi vi voglio parlare di un progetto nel quale ho il piacere di essere stata coinvolta insieme ad un gruppo di altre amiche foodblogger. Il progetto si chiama "Ad ogni piatto la sua mela" e ne è protagonista un'azienda che produce da sempre mele di grandissima qualità. Sicuramente il nome Val Venosta vi dice più di qualcosa. A noi blogger è stato chiesto di interpretare al meglio il gusto di due varietà di mele in particolare attraverso alcuni piatti, che ho preparato con grandissimo piacere amando da sempre questo frutto delizioso.
La prima di queste ricette è una salsa di mele per la cui preparazione ho voluto utilizzare entrambe le varietà: la Pinova, una mela coltivata soprattutto nella parte centrale della valle ed in alta Val Venosta, dal colore fiammante e lucente che dà al frutto un aspetto molto invitante e lo rende chiaramente identificabile rispetto ad altre varietà. La polpa è molto croccante, succosa e compatta e il suo sapore è delicatamente dolciastro-asprigno. L'altra mela, invece, è la Golden Delicious,il cui colore va dal giallo-verde al giallo dorato. I frutti provenienti da zone collinari si distinguono per la loro tipica macchia rossa su un lato. Questa varietà è perfetta per la preparazione di dessert, macedonie, strudel, torte, cocktail e composte. Dalla loro unione è nata una salsa straordinaria che vi consiglio di utilizzare per piatti sia dolci che salati. Vi consiglio di visitare il blog dell'azienda perché è ricchissimo di informazioni interessanti su questi fantastici frutti

Ingredienti
2 kg di mele (varietà Golden Delicious e Pinova)
400 ml di acqua
60 ml di succo di limone fresco
spezie varie (zenzero, cannella, cardamomo)
timo fresco

Preparazione


1. Sbucciate le mele, privatele del torsolo e tagliatele a cubetti
2. Mettete le mele in una pentola in cui avrete versato l'acqua e il succo di limone e portate a bollore. Abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 25 minuti
3. Le mele assumeranno una consistenza morbida e cremosa. Passatele quindi al minipimer o al passaverdura, così da ottenere una salsa dalla consistenza setosa
4. Aggiungete le spezie: cannella, zenzero fresco grattugiato, cardamomo e infine, qualche fogliolina di timo fresco

Nota. Potrete utilizzare questa salsa per preparare deliziosi dessert, potete aggiungerne qualche cucchiaio allo yogurt o ancora potete utilizzare la salsa come accompagnamento per deliziosi piatti salati a base di pollo o maiale





martedì 24 febbraio 2015

Torta salata variegata


Le torte salate in generale assicurano quasi sempre ottimi risultati di riuscita in cucina. Ma se volete magari creare un effetto sorpresa vi consiglio di preparare questa. Io ho scelto carote, zucchine e cavolo nero, che in questa stagione dà il meglio di se

Ingredienti
1 confezione di pasta brisé
3 carote
2 zucchine
un mazzetto di cavolo nero
1 confezione di formaggio spalmabile
1 uovo
parmigiano reggiano q.b.
sale e pepe

Preparazione

1. Cuocere le coste più tenere del cavolo nero in acqua bollente per almeno 5 minuti. Scolatele e fatele freddare

2. Con una mandolina, tagliate le zucchine e le carote sottilmente

3. Preparate la crema: in un piatto mescolate il formaggio spalmabili con l'uovo, il sale, il pepe e il parmigiano

4.Stendete la sfoglia su una teglia: versate la crema al formaggio e cominciate a comporre la torta facendo delle spirali di verdure: zucchine, carote e cavolo nero. Iniziate dal centro fino ad arrivare ai bordi

5.Spennellate le verdure con dell'olio d'oliva e infornate a 180° fino a completa doratura

sabato 21 febbraio 2015

Lasagne alla bolognese


Uno dei piatti tradizionali della nostra cucina è rappresentato senza ombra di dubbio dalle lasagne, piatto che da nord a sud viene realizzato in diverse varianti. Io le preparo in tanti modi: con le verdure, con il pesce, in bianco, in rosso, ma quando si parla di tradizione la lasagna alla bolognese secondo me non si batte

Ingredienti
una confezione da 1 kg di lasagne fresche
Per il ragù:
500 gr di carne macinata di vitello
500 gr di carne macinata di suino
una carota
una cipolla
una costa di sedano
un bicchiere di vino rosso
un bicchiere di latte
sale e pepe
olio extravergine d'oliva
50 gr di burro
250 ml di brodo di carne
50 gr di concentrato di pomodoro (o 250 ml di passata di pomodoro)
500 ml di besciamella
parmigiano grattugiato q.b.

Preparazione
1. Tagliate carota, sedano e cipolla a cubetti piccoli e fate soffriggere le verdure in un tegame con il burro e 4 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva. Quando la cipolla risulterà quasi del tutto trasparente, unite anche la carne macinata e fate rosolare per alcuni minuti. Bagnate col vino e lasciate sfumare

2.Aggiungete il concentrato di pomodoro sciolto in poco brodo di carne, unite il restante brodo, il latte e proseguite la cottura a fuoco lento per almeno 2 ore

3. Stendete su una teglia da forno uno strato di carta forno. Copritelo con qualche mestolo di ragù e adagiatevi sopra le prime sfoglie. Copritele con uno strato di besciamella, quindi col ragù e completate col parmigiano

4.Proseguite così fino ad esaurimento degli ingredienti e ultimate il tutto con uno strato di ragù mescolato con la besciamella. Spolverizzate di parmigiano grattugiato e cuocete in forno a 170° per almeno 50 minuti. Servite ben calde

lunedì 9 febbraio 2015

Pomodori ripieni piccanti


Da ormai diversi mesi, acquisto solo frutta e verdura a km 0 da un'azienda agricola di Ostia Antica e devo dire che ogni volta che acquisto da loro torno a casa con bastoni carichi di spesa e non vedo l'ora di correre in cucina a trasformare questi doni della terra in piatti stuzzicanti. Questa settimana ho acquistato anche dei pomodori fantastici. Avrei potuto farne qualsiasi cosa, ma visto che erano così belli ho deciso di farcirli con altre verdure. Con quali? Ho pensato subito alla melanzana che normalmente va a braccetto col pomodoro e così ho pensato perché per una volta non farcire il pomodoro con la melanzana e così ho fatto. Eccovi la mia ricettina

Ingredienti per 4 persone
8 pomodori rossi
1 melanzana tonda
pane grattugiato q.b.
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
1 peperoncino fresco
1 spicchio d'aglio
prezzemolo e mentuccia freschi
olio al peperoncino
1 confezione di Delicapra trinchetto

Preparazione
1. Togliete la calotta ai pomodori e con uno scavino svuotateli di parte della polpa. Raccoglietela in una ciotola e tenetela da parte. Salate i pomodori e metteteli a testa in giù di modo che perdano parte dell'acqua di vegetazione

2. Preparate la farcitura: pelate la melanzana e tagliatela a cubetti piccoli. Saltatela in padella con qualche cucchiaio di olio extravergine d'oliva, un peperoncino e uno spicchio d'aglio. Rosolatela per bene e aggiungete il concentrato di pomodoro e parte della polpa che avete tolto dai pomodori e avete tenuto da parte. Mescolate, insaporite con un pizzico di sale. Spegnete e aggiungete tutte le erbe: menta e prezzemolo fresco

3.Unite alla fine anche del pane grattugiato che avrete fatto tostare in padella con un pizzico di sale e unite infine il formaggio di capra. Mescolate con cura e farcite tutti i pomodori

4. Passate i pomodori in forno, ricoprendoli con un filo d'olio al peperoncino. Lasciateli cuocere un quarto d'ora a zoo gradi. Serviteli ben caldi










venerdì 6 febbraio 2015

Insolita carbonara vegetariana


Ingredienti per 4 persone
350 gr di mezze maniche
125 gr di tofu morbido
qualche cubetto di tofu affumicato
qualche cucchiaio di latte di soia
due cucchiaini di curcuma
fiori di zucca freschi
2 zucchine
1 spicchio d'aglio
olio extravergine d'oliva q.b
sale
pepe in grani
prezzemolo e menta fresca

1. Mettete a bollire una pentola con l'acqua in cui cuocerete la pasta

2. Tagliate le zucchine a cubetti, dopo averle lavate con cura. Scaldate una padella con qualche cucchiaio d'olio. Fate rosolare lo spicchio d'aglio e unite i cubetti di zucchina. Cuocete 5 minuti, salate, pepate. Spegnete e lasciate da parte

3. Frullate col minipimer il tufo morbido con qualche cucchiaio di latte di soia, fino ad ottenere una cremina piuttosto densa. Aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta e mescolate ancora. Per dare colore alla crema e farla somigliare alla vera salsa alla carbonara, unite anche la curcuma. Da ultimo, unite alla crema qualche cucchiaio di pecorino e parmigiano e mescolate ancora una volta. Assaggiate di sale e se occorre aggiungetene un pizzico.

4. Nel tegame in cui avete saltato le zucchine, versate un cucchiaio di olio extravergine d'oliva e insaporitevi i cubetti di tufo affumicato che, nella ricetta, sostituiranno il guanciale

4.Scolate la pasta e versatela nella padella con la salsa che avete preparato. Aggiungete da ultimo i fiori di zucca a pezzetti e i cubetti di tufo e mantecate sul fuoco, aggiungendo della menta fresca e del prezzemolo tritati a coltello

mercoledì 4 febbraio 2015

Chiffon cake al cocco e arancia


Oggi vi propongo una ricetta di origine americana, la Chiffon cake un ciambellone particolarmente soffice e delicato. La nascita di questo dolce sembra risalire al 1927 da Harry Baker panettiere di Los Angeles. Per realizzare lo chiffon cake serve uno stampo circolare con un tubo centrale removibile per estrarre più facilmente il dolce dal suo stampo. Lo stampo non va imburrato e il dolce va fatto raffreddare a testa in giù sugli appositi piedini, o su un collo di bottiglia. Questa procedura serve proprio per mantenere leggero e soffice il dolce. Io non avevo lo stampo classico, ma uno comunque con il buco al centro a forma di castello e ho usato questo facendo felice anche il mi bambino

Ma andiamo alla ricetta nella sua versione al cocco

Ingredienti
150 g di zucchero
95 ml di succo d’arancia
75 g di farina 00
75 g di farina di cocco
65 g di olio di semi
3 uova
1/2 bustina di lievito per dolci
4 g di cremor tartaro (o bicarbonato)
buccia grattugiata di limone
un pizzico di sale
la buccia di un’arancia grattugiata
gocce di cioccolata

Preparazione
1. Preriscaldate il forno a 165° in modalità statica.
2. In una ciotola setacciate gli ingredienti secchi: farina, farina di cocco, zucchero, lievito e bicarbonato.
3. Versate al centro i tuorli, l'olio, il succo, la buccia d’arancia e l'estratto di vaniglia e mescolate finché il tutto non sarà ben amalgamato.Unite anche le gocce di cioccolato e mescolate ancora.
4. Montate gli albumi a neve ben ferma con 3 gocce di succo di limone e aggiungeteli da ultimo al composto mischiando dal basso verso l'alto per non smontarli.
5. Versate l'impasto nello stampo e infornate a 165° per 55 minuti e poi a 175° per altri 10 minuti.
6. Lasciate raffreddare completamente il dolce nello stampo capovolto, poi sformate e cospargete con zucchero a velo

martedì 3 febbraio 2015

Bocconcini di formaggio croccanti


Ingredienti
1 confezione di Camoscio d'Oro
2 uova
pangrattato q.b.
farina di mais q.b.
olio di semi per friggere

Preparazione
1. Tagliate Camoscio d'Oro a spicchi
2. Battete in un piatto le uova
3. Versate in un altro piatto un misto di pan grattato e farina di mais
4. Immergete gli spicchi di formaggio prima nell'uovo e poi nel pangrattato. Ripetete l'operazione due volte, in modo da ottenere una panatura croccante e resistente
5. Friggete i triangoli di formaggio in abbondante olio e metteteli a scolare su della carta assorbente
6. Serviteli in cartocci di carta e se volete accompagnateli con delle confetture.

Nota. Io li ho serviti, con una salsa preparata sciogliendo in un pentolino della confettura di fichi, con un filo d'acqua e del peperoncino