mercoledì 21 settembre 2016

Panelle


Ingredienti
500 gr di farina di ceci
1,5 lt di acqua
sale q.b.
pepe
prezzemolo tritato
olio per friggere

Preparazione
Prendete una pentola e versateci l'acqua. Versate adesso la farina di ceci setacciata ed il sale mescolando con una frusta per non far creare grumi. Cucinate a fiamma media e mescolate per non fare attaccare al fondo. Quando il composto comincerà a bollire, continuate a mescolare ancora per una decina di minuti, poi togliete dal fuoco. Aggiungete il prezzemolo tritato (o semi di finocchio) e il pepe e versate nello stampo unto con un po' d'olio.
Per tradizione, l'impasto andrebbe adagiato su una superficie di marmo. Potete anche usare la latta dell'olio di semi, ovviamente svuotata del tutto. In questo modo le vostre pagelle avranno una perfetta forma arrotondata.
Ricoprite con della pellicola trasparente per non fare asciugare le panelle. Non appena il composto si sarà solidificato, ribaltatelo su un tagliere e tagliate le panelle a fettine sottili. Più sono sottili più le panelle saranno croccanti!


venerdì 16 settembre 2016

Carbonara vegana alle erbe aromatiche


Ingredienti
500 gr di pasta corta a scelta
200 gr di tofu al naturale
4 cucchiai di panna vegetale da cucina
1/2 cucchiaino di curcuma
sale e pepe
erbe aromatiche: timo, salvia, prezzemolo fresco

Preparazione
1.In una pentola mettete a bollire l'acqua per la pasta. Intanto preparate il condimento

2.Frullate il tofu con la panna da cucina, l'olio e un pizzico di sale. Aggiungete la curcuma in modo da dargli la classica colorazione gialla, tipica della vera carbonara.
Scolate la pasta al dente e versatevi sopra la crema di tofu e le erbe aromatiche sminuzzate. Mantecate qualche minuto in padella e servite la pasta ben calda
Nota. Come potete notare nella carbonara vegani è naturalmente assente il guanciale, ma potete ottenere visivamente un risultato simile utilizzando delle striscione di seitan che farete saltare in padella con un filo d'olio. Al tutto potete aggiungere dei cubetti di tofu affumicato che daranno al piatto un ottimo sapore

venerdì 9 settembre 2016

Spaghetti ai gamberoni rossi siciliani


Ingredienti per 4 persone
350 gr di spaghetti
10 Gamberoni rossi di Sicilia
una tazza di fumetto di pesce
due cucchiai di sugo di pomodoro
una decina di pomodorini freschi
vino bianco
olio extravergine d'oliva
sale
peperoncino fresco
prezzemolo fresco
Preparazione
Scaldare un filo d'olio in due diverse padelle. In una fate soffriggere alcuni gamberoni che lascerete interi e serviranno per la decorazione finale del piatto. Nell'altra, invece, soffriggerete con del peperoncino fresco, il resto dei gamberi che avrete provveduto a pulire, eliminando i gusci, la testa, la coda e l'intestino. Tagliateli grossolanamente e soffriggeteli.
Nel frattempo cuocete la pasta. Dopo aver rosolato i gamberi, bagnate con un goccio di vino e fate sfumare, aggiungendo poi due cucchiaiate di sugo di pomodoro. Fate restringere il tutto e aggiungete il fumetto di gambero. Una volta ristretta la salsa, versate in padella la pasta al dente e saltate leggermente, inserendo dei pomodorini freschi e fate appassire.
Sfumate anche i gamberi interi con un goccio di vino e spegnete. Servite decorando con tanto prezzemolo fresco e i gamberoni interi

mercoledì 7 settembre 2016

Spaghetti al pesto di zucchine



Ingredienti
Per il pesto di zucchine:
200 gr di zucchine
30 gr di pinoli
30 gr di pecorino
30 gr di parmigiano reggiano
alcune foglie di basilico
olio extravergine d'oliva
un pizzico di sale
Pomodorini datterini
Prosciutto cotto a cubetti

Preparazione
1. Per prima cosa preparate il pesto: lavate le zucchine, privatele delle estremità e, con l’aiuto di una grattugia dai fori larghi, sminuzzatele. Ponete le zucchine grattugiate in un colino, salatele leggermente e lasciatele riposare per 30 minuti, così che perdano il liquido in eccesso. Versate le zucchine nel mixer insieme con le fogli di basilico e i pinoli.Aggiungete parmigiano, pecorino e una parte di olio e cominciate ad emulsionare il tutto.Aggiungete il restante olio ed emulsionate fino ad ottenere un pesto cremoso
2. Lavate con cura i pomodorini, tagliateli in quattro e stufateli solo con un filo d'olio e un pizzico di sale
3. Cuocete la pasta e scolatela al dente
4. In una padella, scaldate un filo d'olio e fate saltare pochi minuti il prosciutto cotto a cubetti, aggiungete gli spaghetti, i pomodorini stufati e infine il pesto. Mantecate il tutto con un filo d'olio e servite caldi

Crostata alla frutta


Ingredienti
Per la Pasta frolla magra:
200 gr di burro 82% m.g.
500 gr di farina 00 W150-160
1 gr di bacca di vaniglia
2 gr di buccia di limone grattugiata
2 gr di buccia d’arancia grattugiata
4 gr di sale fino
120 gr di uova intere
300 gr di zucchero a velo
Per la crema pasticcera all'acqua:
500 gr di acqua
1 gr di bacca di vaniglia
2 gr di buccia di limone grattugiata fine
125 gr di zucchero semolato
150 gr di tuorli
11556 gr di amido di riso
1 gr di sale fino
Per decorare:
frutta a scelta
gelatina per dolci


Preparazione
1. Preparate la pasta frolla: Sabbiate il burro con farina, aromi e sale fino; unire le uova intere e di seguito lo zucchero a velo. Impastare fino ad ottenere un composto sodo e omogeneo. Lasciate riposare in frigo per 2 ore o tutta la notte
2. Per la crema: Portate a bollore l’acqua con la metà dello zucchero presente e gli aromi; nel frattempo fate una pastella con amido, restante zucchero, sale e tuorli, girate fino a ottenere un composto liscio. Stemperate il composto, unite e cuocete sul fuoco; versate su una teglia con carta da forno, coprite e fate raffreddare
3.Stendete la Pasta frolla e fatela aderire bene allo stampo; tagliate con un coltellino la pasta in eccesso che fuoriesce dai bordi. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, così che durante la cottura non si creino delle bolle e la pasta non si gonfi. Procedete con la cottura alla cieca, ovvero coprite la frolla con un disco di carta forno e poi rovesciateci dentro dei ceci secchi che terranno la pasta schiacciata e in forma durante la cottura
4. Cuocete in forno statico preriscaldato a 170° per circa 15 minuti (se utlizzate il forno ventilato cuocete a 160° per circa 12 minuti) durante i quali la pasta deve cuocersi senza colorarsi eccessivamente. Sfornate la base di frolla, eliminate i ceci e la carta e infornatela di nuovo per 15 minuti, in modo che si colorisca e si asciughi anche il fondo, dopodiché estraetela definitivamente e lasciatela raffreddare su di una gratella
5. Sulla base di pasta frolla, versate la crema pasticcera preparata in precedenza e su questa, sistemate la frutta decorando a piacere
6. Completate con un giro di gelatina




lunedì 5 settembre 2016

Cheesacake di fagiolini


Ingredienti
150 gr di fagiolini
60 gr di fette biscottate
30 gr di burro
10 gr di fogli di gelatina
250 gr di ricotta
½ bicchiere di latte
60 gr di parmigiano grattugiato
sale,
pepe,
olio extravergine
basilico q.b.
pomodori per decorare q.b.

Preparazione
1. Mescolate il burro morbido con le fette biscottate tritate fini, quindi dividete il composto sul fondo di 4 piccoli coppapasta individuali posti su una teglia rivestita di carta forno, premete bene con una forchetta per compattare e livellate il fondo. Mettete in frigorifero.
2. Sgocciolate bene i fagiolini e frullateli con il parmigiano e un goccio d’olio, salando e pepando a piacere
3. Unite al composto la ricotta. Dopo aver tenuto in ammollo in acqua fredda i fogli di gelatina, fateli sciogliere nel latte tiepido. Unite quindi al composto di fagiolini e ricotta, amalgamate bene e versate la crema dentro ogni stampino, livellando bene. Mettetein frigo a rassodare per qualche ora.
4. Prima di servire, sfilate delicatamente gli stampini dalle tortine e decoratele con fettine sottili di pomodoro, del basilico e alcuni fagiolini tagliati in piccoli pezzi

venerdì 10 giugno 2016

Lasagne in rosso


Ingredienti
250 gr di lasagne all'uovo
1 kg di pomodorini
500 gr di melanzane
1 spicchio d'aglio
alcune foglie di basilico fresco
olio per friggere
ricotta salata q.b.
sale e pepe
Per la crema di ricotta:
1 kg di ricotta di pecora
200 ml di latte vaccino
una grattugiata di noce moscata
sale e pepe

Preparazione
1.Per prima cosa realizzate un sughetto fresco con i pomodorini. In una padella, scaldate un filo d'olio extravergine d'oliva e fate dorare lo spicchio d'aglio. Versate in padella i pomodorini aperti a metà e lasciateli cuocere per 5 o 6 minuti a fuoco medio. Salate e pepate e a fine cottura aggiungete anche le foglie di basilico spezzettate

2.Lavate e spuntate le melanzane, tagliatele a cubetti e friggetele in abbondante olio di semi di arachidi. Scolatele su della carta assorbente e tenetele da parte

3. Preparate la crema di ricotta: in una ciotola stemperate la ricotta con il latte, mescolate con una frusta in modo da ottenere una crema compatta. Condite la crema con sale e pepe e una grattugiata di nocemoscata

4.Componete infine la lasagna. Prendete una teglia, sistematevi al fondo un mestolo di salsa di pomodoro e un filo d'olio. Adagiatevi le prime sfoglie e coprite con la crema di ricotta, le melanzane a cubetti e qualche pomodorino. Spolverate con la ricotta salata e proseguite così fino ad esaurimento degli ingredienti. Terminate con uno strato di melanzane e pomodorini e date un'ultima grattugiata con la ricotta salata

5. Cuocete in forno statico a 220° per circa 25 minuti. Servite le lasagne ben calde

lunedì 25 aprile 2016

Insalata di mele in vinaigrette


Ed ecco un'altra ricetta che vede protagoniste le mele Val Venosta, nell'ambito del progetto "Mela Val Venosta, tra tradizione e innovazione"

Ingredienti
4 mele Golden Val Venosta
1 confezione di prosciutto cotto a cubetti
1 confezione di formaggio Emmental
1 limone
Per la vinaigrette:
1 mela Golden Van Venosta
Olio extravergine d’oliva
Aceto q.b.
1 cucchiaino di senape
un pizzico di sale
Per guarnire:
qualche fogliolina di menta fresca

Procedimento
1.Togliete il cappelle alle mele e con l’aiuto di uno scavino privatele della polpa prestando attenzione a non rompere la buccia esterna
2.Tagliate a cubetti, in una ciotola, la polpa prelevata delle mele e acidulatela con succo di limone.
3.Nella stessa ciotola, unite anche il prosciutto a cubetti e il formaggio, anch’esso a cubetti
4.Mescolate e insaporite con un pizzico di sale
5.Preparate la vinaigrette alle mele: prendete la polpa della mela e frullatela con un minipimer a immersione, aggiungendo a filo olio extravergine d’oliva e aceto quanto basta. Insaporite con il cucchiaino di senape e se serve aggiungete un pizzico di sale. Dovrete ottenere un’emulsione molto simile a una maionese
6.Aggiungete parte della vinaigrette all’insalata e mescolate con cura
7.Riempite i cestini di mela con l’insalata e accanto ad ognuna adagiate ancora una cucchiaiata di vinaigrette Decorate con una fogliolina di menta e servite

Mele e Patate sabbiose


Anche questa ricetta nasce nell'ambito del progetto "Mela Val Venosta, fra tradizione e innovazione"


Ingredienti
400 gr di patate
2 mele Golden Val Venosta
2 cucchiai di grana
2 spicchi d’aglio
succo di un limone
burro q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.
mentuccia e timo freschi
sale q.b.

Procedimento
1.Scottate in acqua bollente salata le patate a cubetti per 6 minuti
2.Sgocciolatele e mescolatele con le 2 mele tagliate a cubetti e acidulate con succo di limone, spicchi d’aglio schiacciati, olio e sale
3.Cuocete in forno caldo a 200°C per 20 minuti. Cospargete con la polpa tritata di ½ patata cruda e ½ mela, un po’ di mentuccia e timo freschi, 2 cucchiai di grana grattugiati, sale e qualche fiocchetto di burro
4.Servite ben caldo

Strudel di mele


L'altra ricetta pensata nell'ambito del progetto "Mela Val Venosta, fra tradizione e innovazione" è il tradizionale strudel di mele. Una vera bontà esaltata dal gusto inimitabile di queste straordinarie mele


Ingredienti

Per la pasta matta
:
150g di farina 00
100ml di acqua
1 cucchiaio di olio evo
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di aceto
Per la farcitura:
700g di mele Pinova Val Vanesta
80g di zucchero di canna
3 cucchiai di rum
30g di uva passa
1 cucchiaino abbondante di marmellata di mele
50g di pangrattato
30g di burro
la scorza di 1/2 limone grattugiata
1 cucchiaino di cannella in polvere
20g di burro fuso per spennellare la sfoglia
zucchero a velo per la superficie
Procedimento:

1.Scaldate l' acqua che dovrà essere tiepida ma non bollente
2.In una ciotola riunire la farina setacciata con l' olio e il sale e l’aceto; unire l' acqua mescolando, quando la farina avrà assorbito tutta l' acqua, rovesciate l' impasto su un piano di lavoro infarinato e cominciate a lavorarlo con le mani per circa due minuti, fino ad ottenere un impasto morbido, quasi appiccicoso ma senza che resti attaccato alle dita e al piano di lavoro. Fate riposare l' impasto avvolto in della pellicola alimentare per circa 30 minuti
3.Intanto preparate il ripieno: In una padella sciogliete il burro e fate rosolare il pangrattato fino a renderlo dorato (non bruciato). Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare per alcuni minuti, aggiungere la scorza del limone, la cannella e tenere da parte. Tagliare le mele in fettine sottili, unire l' uvetta ammollata nel rum, lo zucchero di canna e mescolate
4.Prendete una tovaglia pulita possibilmente lavata con sapone neutro e ben sciacquata o un tappetino in silicone, spolverizzate con della farina e cominciate a stendervi sopra l' impasto, con l' aiuto di un matterello; quando la pasta comincerà a diventare abbastanza sottile, sollevate la sfoglia dal tavolo aiutandovi con le mani e, tenendola con le nocche nella parte sottostante, cominciare a tirarla verso l' esterno facendola girare, dovrà diventare quasi trasparente, procedere con delicatezza in modo da non romperla.
5.Cospargete la sfoglia con il pangrattato e poi con il composto di mele lasciando libero il bordo per almeno 2cm. Con l' aiuto della tovaglia, arrotolate su se stesso lo strudel ripiegando anche i due lembi esterni
6.Ponete lo strudel su una placca rivestita con carta da forno, spennellate con il burro fuso e cuocete in forno (statico) preriscaldato a 180°C per circa 45 minuti circa o fino a doratura della superficie